Flickr_-_Israel_Defense_Forces_-_Iron_Dome_Intercepts_Rockets_from_the_Gaza_Strip

Gaza, missile israeliano su funerale: strage di civili. Il cui funerale è centrato da missile israeliano

16 luglio 2014

GAZA. Alle ore 7 di questa mattina nuovi missili hanno colpito la zona orientale della città di Gaza, dando seguito alla pioggia  di fuoco che si è abbattuta sulla Striscia Palestinese nei giorni scorsi. Secondo i media locali la dinamica della tragedia delle ultime settimane sarebbe ormai la seguente:

“Missile israeliano centra un funerale, strage di civili, il cui funerale è centrato da missile israeliano, strage di civili,  il cui funerale è centrato da missile israeliano, strage di civili”.

Dopo le operazioni Arcobaleno, Giorni di penitenza, Piogge estive, Nuvole d’autunno, Inverno caldo, Piombo fuso e Colonna di nuvole, sembra dunque arrivato il momento dell’Estate con Granita alla Menta, che il premier Netanyahu ha voluto battezzare in questo modo in omaggio ai cocktail in veranda col Papa organizzati durante la sua ultima visita in Terra Santa.

Purtroppo vi è poco da aggiungere a questo bollettino di guerra: da 10 anni, nella Striscia di Gaza, il genocidio di un popolo è perpetrato da Tel Aviv senza che la Comunità Internazionale intervenga concretamente. Probabilmente per paura, vista la mira fottuta degli israeliani.

Il distacco dell’Europa  nei confronti della tragedia, poi, è più o meno quello riservato al gatto investito, lasciato morto per strada e spiaccicato al suolo a ripetizione, finché i suoi brandelli non vengono centrati da un missile israeliano.

Federico Righi

 

 

 

Ci siamo conosciuti nella riserva apache dei Mescalero, ricordi? Quando l’effetto del peyote è terminato hai compreso di aver sbagliato strada perché noi siamo gli sciamani della Siberia.

Commenta