Attenzione!

Il sito è sotto bombardamento da parte di Trump

Se non volete restare a corto di lercio comprate il libro

7th-heaven

ENTRA NELLA CASA DI “SETTIMO CIELO” E GRIDA UNDICI “PORCO DIO”

13 febbraio 2013

7th-heaven

GLEAN OAK (CALIFORNIA)- La tranquilla cittadina di Glen Oak, a soli due anni dalla vicenda del Mostro della differenziata, è stata nuovamente sconvolta da un fatto di violenza. Un ragazzo di origini pre-colombiane, Manuelito Picas 16 anni, ha fatto irruzione nell’abitazione di proprietà di Eric Camden (Stephen Collins) mentre erano in atto le riprese della dodicesima serie di 7th heaven. L’incursione è avvenuta durante le riprese di una scena ad alta tensione: la prima colazione dopo il sermone del capo famiglia, la moglie Annie (Catherine Hicks), indirizzato verso i due gemelli, rei di aver guardato per l’intera notte pubblicità degli 899, e avere donato al loro piumone la consistenza di un tappeto da ring (ci scusiamo per lo spoiler). Manuelito è piombato nel soggiorno dei Camden e ha inveito per ben sei volte verso la Madonna e undici verso il Padreterno, accennando anche a un ipotetico ‘incolonnamento’ di santi e angeli. Finito lo sfogo, è crollato a terra in lacrime.

Picas era furibondo perché l’assenza nel cast di Mary (Jessica Biel) ha reso la serie immasturbabile, visto che Ruthie (Mackenzie Rosman), assomiglia troppo alla sua sorellina, e l’altra sembra una friggitrice coi brufoli. Il minorenne è stato bloccato dal figlio maggiore dei Camden, Matt (Calculon), rientrato in quel momento dopo una notte trascorsa a passeggiare in giardino, a causa dei sensi di colpa per una sbornia presa nella quinta serie che non gli permettono di dormire più di quaranta minuti a notte. Ora Manuelito, come tutti gli squilibrati che capitano in zona, rimarrà in custodia nella casa del Reverendo Eric Camden per tutte le puntate necessarie a ristabilirlo.

Vittorio Lattanzi

Inquina il pianeta sin dal 1977, marchigiano doc, è noto alle cronache per la famosa frase "Ahi, no coi denti!" sussurrata a Lady Gaga durante un pompino. Riproducendosi ha reso carta straccia 20anni di lavoro di Darwin, ora è padre di una bambina che ha deciso di chiamare come la nonna materna, Nonna. Attualmente vive.

Commenta