dentist-1025338-1200x797

Dentista inverte per errore il comando dell’aspirasaliva: tre annegati e 12 dispersi

27 ottobre 2016

Stellavillone – Un gesto fatto senza pensarci, una piccola distrazione come tante che ha però provocato una terribile tragedia con 3 morti e 12 dispersi. L’ennesimo caso di malaodontoiatria è avvenuto nello studio dell’esperto dentista Cristiano Zello, noto per la puntualità con cui a ogni paziente chiedeva prima di ogni trattamento È sicuro?”
Una collaboratrice di Zello, l’igienista dentale Nicole, avrebbe sbagliato ad azionare il comando dell’aspirasaliva, invertendone così la funzione e provocando la fuoriuscita di migliaia di tonnellate di bava raccolta nelle sedute precedenti, invece di raccogliere quella nuova.

A fare le spese dell’ondata del cocktail di secrezioni salivari e sangue sono stati proprio il titolare dello studio, un’assistente impegnata in un’altra saletta, entrata in quella di Zello solo per far finta di prendere dei guanti nuovi mentre, invece, usava sempre gli stessi per risparmiare, e Tommaso Levi, un paziente che era in attesa della periodica detartrasi.

Numerosi anche i dispersi travolti dalla schiumosa marea bianca, al momento circa una dozzina, tra i quali la segretaria dello studio, un rappresentante di curettes in amianto pronto a offrire al dottor Zello il solito viaggetto alle Bahamas in cambio della commessa, diversi pazienti seduti in sala d’attesa e un pensionato che era entrato nello studio solo perché interessato a leggere riviste risalenti al 1985.

Non è la prima volta che lo studio del dottor Zello si trova al centro di episodi sconcertanti. Il mese scorso, mentre era impegnato a rimuovere una carie del molare n.37 a una paziente particolarmente procace, il dentista, distratto dall’ampia scollatura della ragazza, ha finito per asportarle la costola destra del 9º paio. Pochi giorni dopo, un errore del dosaggio del protossido d’azoto premiscelato, impiegato per particolari sedute in anestesia, ha provocato scene inconsulte di ilarità generale tra diversi pazienti, nonostante un conto di 180 euro per una semplice pulizia dentale, e svariati casi di allucinazioni che andavano dalla visione di folletti nascosti nelle lampade al neon dello studio sino ai casi più gravi, con clienti che giuravano addirittura che una volta il dottor Zello avesse rilasciato loro la ricevuta fiscale. L’effetto è stato talmente potente che i pazienti hanno continuato a ridere per tutto il giorno, senza riuscire a smettere nemmeno la sera, davanti al programma televisivo Colorado.

 

Augusto Rasori

Credo nell'amore, l'amicizia, l'onestà, la generosità, l'altruismo ma soprattutto la verità. O non scriverei qui...

Commenta