corvo_astonmartin-1

Gazza ladra sfugge a ammaestratore durante show: spettatori rapinati

27 aprile 2014

MONTANA – Doveva essere uno dei classici spettacoli serali per famiglie con cui si passa una domenica mattina in allegria. Lo show organizzato da Uccell Dibosco, esperto falconiere estone nato da una coppia omosessuale di Treviso, contava numeri eccezionali: la quaglia che corre nella ruota dei criceti, il pipistrello che dorme a testa in su, il domatore che con sprezzo del pericolo mette la testa tra le fauci di un pettirosso.

Clou dello spettacolo: la gazza ladra che doveva afferrare al volo una moneta dalle mani di Dibosco. Ma è stata proprio questa esibizione a creare scompiglio. L’uccello, dopo aver ghermito una moneta da un dollaro spiccando il volo da dieci chilometri di distanza, ha suscitato un boato di applausi che ha spinto Dibosco a concedere svariati bis con pezzi sempre più grandi: una moneta da 3 dollari, una banconota da 5, un centone, un argento Olimpico, un assegno da duemila sterline finlandesi, il contratto di proprietà di una villetta a Roccella Jonica.

Nell’eccitazione generale, Dibosco ha perso però il controllo della gazza. Il volatile ha iniziato a sorvolare il pubblico seguendo maligni cerchi concentrici come un condor. Improvvisamente, stando alle testimonianze raccolte, la gazza si è avventata sulle prime file e ha rapinato gli spettatori tenendoli sotto la minaccia del becco appuntito.

“Eravamo terrorizzati – hanno raccontato alcuni superstiti – ci ha preso tutto: portafogli, carte di credito, gioielli, orologi, cellulari. Ce li rubava e ingoiava tutto. Uno spettacolo raccapricciante”. Rubata anche la Aston Martin di uno spettatore, parcheggiata davanti al Teatro che la gazza, sorprendentemente, non ha fatto fatica a sollevare. Risultano sottratti anche dei biscottini alla vaniglia.

Gli spettatori hanno reagito picchiando selvaggiamente Dibosco e sporgendo denuncia contro la gazza. Gli agenti di polizia hanno arrestato Dibosco e si sono lanciati alla ricerca del rapace anche se finora le tracce, le cacchette che l’uccello ha lasciato lungo il suo cammino, si sono rivelate una pista morta. Gli inquirenti brancolano nel buio e stanno meditando di chiedere l’aiuto della Scimmia con QI di 278, un’altra attrazione dello show, che è però attualmente impegnata a sfarsi di canne e scopare con la Donna con con la lingua più lunga del mondo.

Stefano Pisani

Stefano Pisani è esperto in Astronomia leggera, Pesca di spalle, Storia della storia, Waffle, Biografie insensate.

Commenta