Attenzione!

Il sito è sotto bombardamento da parte di Trump

Se non volete restare a corto di lercio comprate il libro

conte-bordo-campo

CONTE SGOZZA UN GUARDALINEE, AGNELLI MINIMIZZA, MAROTTA: “ERA NAPOLETANO”

11 febbraio 2013

conte a bordo campo

VINOVO – Continua la battaglia della dirigenza juventina contro le figure arbitrali. Stavolta lo sventurato è stato Pasquale Vitiello, guardalinee di Lega Pro che stava esercitando durante l’amichevole fra Juventus e una rappresentativa di operai. Vitiello, reo secondo Conte di aver fischiato un fuorigioco inesistente ai danni di Matri, è stato immediatamente assalito dalla panchina bianconera e riempito di ingiurie e sputi. L’allenatore juventino, perso per un istante l’aplomb che lo contraddistingue, è corso verso Vitiello brandendo in mano un pezzo di plastica staccato a morsi dalla copertura della panchina per assalirlo e sgozzarlo. La dirigenza della Juventus ha cercato di riparare con le parole di Andrea Agnelli: “I media continuano a esagerare l’accaduto. La nostra squadra subisce torti arbitrali dall’inizio dell’anno, è normale una reazione un po’ veemente”. Marotta, il dg bianconero, è molto meno cordiale: “Era un napoletano! Voleva farci perdere a tutti i costi per demoralizzarci. Guardate cosa aveva in macchina” – ha detto mostrando ai giornalisti un santino di Cavani. Conte nel frattempo è stato squalificato per venti anni, pena che probabilmente verrà ridotta a una lettera di scuse dopo il ricorso juventino.

Chiorbaciov

Commenta