Cane_Borghezio

Cane di Borghezio rifiuta di farsi curare da veterinario di colore

1 febbraio 2018

Aria (No) – Ennesimo caso di razzismo contro un medico che lavora in Italia: questa volta la vittima è un veterinario, il nigeriano Nwankwo Kanu, i cui servigi sono stati rifiutati sdegnosamente dal cane di razza padana dell’europarlamentare di razza padana Mario Borghezio.

Adolf, un rottweiler celtico di 70kg, stava accompagnando il padrone a un incontro sulla politica internazionale organizzato dalla Lega Nord nella provincia novarese, con la partecipazione di esponenti di spicco di movimenti con sensibilità affine ai leghisti: dirigenti di Alba Dorata, rappresentanti del Ku-Klux-Klan e diplomatici di Mordor.

L’animale si stava dirigendo al PalaGoebbels insieme al cane quando i due sarebbero stati importunati da un ambulante di colore, che li implorava con insistenza di comprare un pacchetto di fazzoletti di carta. Alcuni testimoni riferiscono invece una versione lievemente diversa: il presunto ambulante risulterebbe essere in realtà un panettiere che stava uscendo dal suo forno e aveva tirato fuori un pacchetto di fazzoletti per soffiarsi il naso, quando il cane di Borghezio gli si sarebbe avventato contro strappandogli di mano i fazzoletti con un morso. “I testimoni? Solo buonisti del cazzo! Un fornaio? Se è vero che il negher  fa il panettiere, sta togliendo il lavoro a un italiano” questa la versione dell’esponente leghista.

Quel che sembra certo è che Adolf ha ridotto a brandelli il pacchetto di fazzoletti e poi l’ha divorato insieme a un paio di falangi del presunto fornaio, rischiando di soffocare. Per fortuna vicino al luogo dell’incidente si trova un ambulatorio veterinario. Ma quando Borghezio ha fatto entrare il cane è avvenuta la terribile scoperta: il veterinario, dottor Nwankwo Kanu, è diversamente bianco, anzi inequivocabilmente nero! L’esponente leghista ha iniziato a sbraitare: “Chi è questo bingo bongo? Il cugino della Kyenge?? Basta guardare l’Enciclopedia di Topolino per capire che la razza nera non ha mai prodotto un medico decente!”. Il rottweiler alla vista di un africano è stato colto da convulsioni e ha sparato fiotti di vomito verde come Regan Mac Neil ne l’Esorcista. Questo però lo ha miracolosamente liberato dai brandelli di fazzoletti di carta e di falangi nere che gli ostruivano la trachea, salvandogli la vita.

Borghezio comunque non si è accontentato del lieto fine, ma ha presentato un esposto alla Procura di Novara per chiedere di vietare agli operatori sanitari di colore di esercitare sul territorio padano. La Procura dopo alcuni minuti di camera di consiglio ha trovato una soluzione di compromesso: l’europarlamentare potrà scegliere per il suo cane un veterinario di pura razza caucasica, ma questo sarà anche assegnato come medico curante allo stesso Borghezio, che avrà inoltre l’obbligo di indossare la museruola quando si trova in pubblico.

Andrea Michielotto

Andrea Michielotto nasce per partenogenesi da un altro organismo pluricellulare chiamato Andrea Michielsette. È considerato uno dei maggiori narratori viventi in uzbeko, anche se crede di scrivere in italiano. Attualmente lavora come ghost writer di Domenico Scilipoti.

Commenta