(Foto: Markus Bernet/wikimedia)

(Foto: Markus Bernet/wikimedia)

CAMOGLI CAMBIA REGIONE: SARÀ MARINA DI BOLZANO

29 giugno 2013

L’incantevole borgo di Camogli sarà il secondo comune italiano a cambiare regione. Dopo San Leo, passato dalle Marche all’Emilia Romagna, anche il comune del levante ligure ha, infatti, ufficializzato la richiesta di uscire dalla propria regione, facendo ricorso agli articoli n.5 e n.132 della Costituzione.
Tuttavia, Camogli non ha deciso di entrare a far parte di alcuna regione confinante, ma del lontano Alto Adige, creando così un singolare precedente. Nell’ambito del cambio di regione, il comune ha anche deliberato di assumere la nuova denominazione di Marina di Bolzano.

“Purtroppo, proprio lo scorso gennaio, sono decaduti i termini per lo sfruttamento del nome Camogli, ceduto in concessione trentennale alla società Autostrade per commercializzare l’omonimo panino – spiega Tonio Baciccia, primo cittadino e promotore dell’iniziativa Camogli Ladina – così, complice la crisi e le difficoltà nel rilancio del turismo, abbiamo trovato questa soluzione per sistemare i nostri bilanci e avere, qui in riva al mare, lo stesso tenore di vita di Bolzano” (qui, gli sfugge l’esclamazione belin!, che evitiamo di riportare per non recare offesa ai lettori più sensibili).

L’accettazione da parte dell’Alto Adige della richiesta di adesione è scontata, tanto che a Camogli sono già iniziate le procedure di sostituzione della segnaletica stradale e delle insegne dei negozi: tutti i nomi saranno in ladino, tedesco e, sul retro, anche in italiano.

Davide Landi

Lo sporco che fa notizia

Commenta