Attenzione!

Il nostro server è entrato in casa d'altri di notte ed è stato ucciso

Se non volete restare a corto di lercio comprate il libro

puglia_briatore_1

Briatore lancia il Puglionaire: “Basta ulivi e musei: anche la Puglia merita milionari cafoni”

21 settembre 2016

Bancono (Ta) – Grande entusiasmo per la nuova iniziativa imprenditoriale del manager più illuminato della terra dei cachi, Flavio Briatore.  L’ex Mr. Campbell ha infatti annunciato che trasformerà la Puglia in un paradiso per miliardari.

A capo di una cordata internazionale comprendente prestanome di Putin, sceicchi arabi e fiduciari delle isole Cayman, Briatore si dice pronto ad acquisire la regione del Tavoliere attraverso un complesso intreccio di società offshore, per farla diventare la patria dei multimiliardari di tutto il mondo, che “dovranno trovare lusso e divertimento come se piovesse Chanel N°5.

Per esportare l’apprezzato Modello Sardegna, e attuare il cosiddetto piano Puglionaire, l’ex Mr. Klum ha annunciato alcune importanti novità. Sarà istituito il Gran Premio di Formula Uno del Gargano, che entrerà presto tra i circuiti del Mondiale grazie all’amicizia con il patron uscente Bernie Ecclestone che vuole lasciare un ultimo grande regalo per peggiorare il mondo delle corse. L’acqua nelle tubature sarà sostituita da champagne Dom Pérignon, con la bolletta idrica portata a soli 10mila euro al mese. Gli ulivi saranno sostituiti con copie in oro massiccio (“Così risolviamo anche il problema Xylella, due piccioni con una fava”). Dal Kenya saranno importati alcuni leoni, che gireranno per il Salento e potranno essere cacciati liberamente dai miliardari in avvincenti zoo-safari. Anche la deleteria cultura sarà finalmente asportata dalle regione del Tavoliere e al posto dei silenziosi musei saranno realizzati rumorosi chiringuitos, secondo l’inossidabile mantra del tycoon di Verzuolo: Meno barocco e più figa.

Ogni caletta sarà attrezzata per far attraccare mega-yacht. La superficie dell’Ilva sarà triplicata (“Dobbiamo pensare anche alla famiglia Riva”), ma la città di Taranto sarà ricoperta da un enorme calotta in plexiglass per non disturbare con i suoi miasmi il resto della regione (“Taranto ormai è irrecuperabile, tanto vale usarla come il tappeto persiano sotto cui nascondo la polvere nelle mie case”).

L’attuale Mr. Gregoraci ha anche pensato agli odierni abitanti della regione, destinati a essere scalzati dai super-ricchi: “I pugliesi sono poveri e brutti, disturbano la vista dei miliardari: dovranno lavorare come inservienti senza farsi vedere o essere confinati nel ghetto di Taranto”. Per evitare che la regione sembri deserta, saranno quindi sostituiti da figuranti scelti tra i modelli di Roberto Cavalli.

Andrea Michielotto

Andrea Michielotto nasce per partenogenesi da un altro organismo pluricellulare chiamato Andrea Michielsette. È considerato uno dei maggiori narratori viventi in uzbeko, anche se crede di scrivere in italiano. Attualmente lavora come ghost writer di Domenico Scilipoti.

Commenta