norton

Brexit. Xenofobo inglese scopre di essere diventato extracomunitario e si picchia da solo

24 giugno 2016

Britainfirst – È accaduto poche ore fa nel piccolo sobborgo inglese di Britainfirst. Martin Bull, militante dello Ukip, xenofobo, hooligan e scimmia a progetto presso lo zoo comunale, stava portando il proprio cane a fare i bisogni mattutini quando si è imbattuto in un immigrato siriano. Come di consueto, lo ha salutato da vero patriota: “Levati dal cazzo, extracomunitario di merda”. Il giovane siriano non si è scomposto e ha risposto con invidiabile calma.

– “Anche tu sei extracomunitario, amico”.
– “Col cazzo. Io sono inglese. Send her victoooorious,
happy and gloooorious…
– “Sei extracomunitario da stamattina, idiota”.

Bull è diventato dapprima bianco in volto e immediatamente dopo rosso per la rabbia e per i tre litri di birra bevuti a colazione. Per non fare brutta figura con i presenti – ma soprattutto per restare fedele ai propri ideali del cazzo – ha iniziato a picchiarsi violentemente da solo. Non contento, si è preso per i capelli e si è spinto la testa nella merda che il suo cane, nel frattempo, aveva depositato sul marciapiede.

La polizia inglese, chiamata dallo stesso Bull, è intervenuta prontamente a separare l’uomo da se stesso, portandolo subito in centrale. Unanime la condanna del mondo politico per questo gesto definito da tutti “Buahahahahahha”.
Intanto lo Ukip propone un altro referendum per adottare una nuova definizione per gli inglesi dopo brexit: da “extracomunitari” a “extracomunitari non negri”

Eddie Settembrini

Come giornalista del Washington Post ha scoperto lo scandalo “watergate”, ma ha lasciato lo scoop a due colleghi ambiziosetti in cambio di un hot dog. Tornato in Italia ha iniziato a indagare sui delitti del Mostro di Firenze; ha smesso quando ha capito che gli indizi conducevano a se stesso. Ora scrive per Lercio sotto ricatto. Il suo romanzo preferito è “Oblomov”, ma si è immedesimato talmente tanto nel protagonista che non l'ha mai finito.

Commenta