rsz_c_b695f0c6bb

BLITZ GDF DALLE PROSTITUTE CINESI: MAXI SEQUESTRO DI POMPINI CONTRAFFATTI

9 febbraio 2013

blitz gdf

PRATO – Il blitz della Guardia di Finanza è scattato all’alba di oggi e ha portato alla denuncia di tre prostitute cinesi e della tenutaria della casa a luci rosse. La segnalazione è arrivata da un cliente abituale della casa d’appuntamenti, il 46enne Oliviero Catarro (volevamo indicare solo le iniziali per motivi di privacy ma poi ce ne siamo battuti il culo), che si è accorto che il pompino che stava ricevendo era solo un’imitazione di un pompino italiano. “Bisogna fare attenzione – ha detto il Comandante della GdF – sembrano pompini autentici ma non hanno il marchio CE e possono essere dannosi per la salute”.
Nell’appartamento gli uomini delle Fiamme Gialle hanno rinvenuto, oltre ai pompini, anche un ingente quantitativo di seghe spagnole e baci alla francese, tutta merce contraffatta e introdotta illegalmente nel nostro Paese. Ora le donne rischiano molto, ma non quanto il signor Catarro dopo che la moglie avrà letto questo articolo.

Eddie Settembrini

Come giornalista del Washington Post ha scoperto lo scandalo “watergate”, ma ha lasciato lo scoop a due colleghi ambiziosetti in cambio di un hot dog. Tornato in Italia ha iniziato a indagare sui delitti del Mostro di Firenze; ha smesso quando ha capito che gli indizi conducevano a se stesso. Ora scrive per Lercio sotto ricatto. Il suo romanzo preferito è “Oblomov”, ma si è immedesimato talmente tanto nel protagonista che non l'ha mai finito.

Commenta