blackasdasd

Arriva il “Trash Friday”, il giorno in cui buttare gli acquisti inutili del Black Friday

1 dicembre 2017

USA – Se il Black Friday è stato istituito per dare sfogo all’umana e comprensibile esigenza di dedicare un giorno agli acquisti scriteriati approfittando di ottimi sconti, il “Trash Friday” è la risposta alla domanda: “Cosa fare di tutte quelle le cazz… cianfrusaglie che ho comprato e non mi servivano?”

Lanciato oggi e sponsorizzato dall’Associazione Smaltimento Rifiuti Casalesi, il “Trash Friday” è una mossa irriverente e audace, accolta già con entusiasmo negli States. Poiché come ogni puttanata americana sbarcherà presto anche nel Belpaese (non appena ne avrà parlato Giletti in TV), per non farci trovare impreparati la Redazione di Lercio si è riunita in seduta plenaria e ha stilato una lista di oggetti tranquillamente cestinabili che potrebbero tornarvi utili durante il Trash Friday:

 

1) Hard-disk che cambia capienza in base al meteo
2) Depilatore di peli sulla lingua
3) Rossetto della Bostik
4) Candele per atmosfere da molestia
5) Aspirapolvere per uso piscina
6) L’ultimo smartphone
7) Palla da cricket della Swarovski
8) TV Oled che quando è sintonizzata su Pomeriggio5 abbassa la risoluzione
9) Bustine di tè con estratto di nord coreano torturato
10) Modellino di Star Trek per modelle/cubiste
11) Statuetta di Putin che mette ordine in casa
12) Estratto di litigio tra Apple e Samsung
13) Proiettile contenente dna di 50 Cent
14) Diamante luccicante che riflette il portafogli vuoto
15) Oggetto tecnologico non scontato che però sembra costare meno
16) Burro umano di Giuliano Ferrara
17) Skateboard utilizzabile con giacca e cravatta
18) Anima di un trapassato
19) Dildo virtuale
20) Abbonamento Netflix per vedere le nuove stagioni di House of Cards
21) TomTom per aereo
22) Biglietto tribuna per l’esordio dell’Italia a Russia 2018
23) Libro da arredamento
24) Pepsi con il logo di un’aragosta
25) Biglietto della lotteria “Ius soli”

 

Se poi dovesse avanzarvi ancora qualcosa della quale non siete stati in grado di sbarazzarvi durante il “Trash Friday”, avete ancora una speranza: il “Green Christmas”, cioè il giorno in cui potrete riciclare tutta questa immondizia regalandola ai vostri cari o donandola in beneficenza alle organizzazioni umanitarie per sentirvi a posto con la coscienza.

 

Mattia F. Pappalardo & Patrizio Smiraglia

Mattia F. Pappalardo nasce nel 1984 per colpa di un difetto in un prodotto della durex. Studia informatica col suo desiderio di entrare nei computer di ogni ente governativo, ma dopo il primo esame di Logica perde ogni ambizione umana e voglia di vivere: così si iscrive a Lettere. Ama da sempre l'arte, la musica, la filosofia e poi fare l'amore sperando che le prime tre funzionino.

Commenta