(Foto: Gualtiero Tritagatti)

(Foto: Gualtiero Tritagatti)

Annullato il Record Mondiale di “Solitario”: impiegato non era sul posto di lavoro

15 novembre 2014

Si è conclusa nel peggiore dei modi per Silvano Bernascopone l’avventura del Record Mondiale di Solitario di Windows. Il trentasettenne impiegato comunale di Colonnina Torinese si è visto annullare lo stratosferico punteggio di 24562 punti, da parte della Commissione Internazionale di convalida dei record.

Lo score era stato ottenuto il mese scorso dal Bernascopone e inizialmente certificato come valido. L’annullamento è nato dall’esposto del precedente detentore del record, Angiolino Falfano, che con i suoi 23584 punti resisteva da tre anni in vetta alle classifiche mondiali. L’Angiolino ha infatti mostrato i tabulati del PC sul quale il Bernascopone ha ottenuto il record, “dai quali si evince che l’impresa non è stata correttamente compiuta di giorno dalla postazione in ufficio, come prevede il regolamento, ma in casa propria e in orario notturno”

Falfano, impiegato dell’Azienda Comunale per il Riesame delle Pratiche Urgenti del Comune di Pettorina, da anni dedica ogni sforzo al miglioramento delle sue prestazioni sportive, ma anche al pieno rispetto delle regole del gioco, tanto che per correttezza non ha nemmeno richiesto la certificazione del proprio primato personale, visto che l’aveva ottenuto due minuti dopo l’inizio della pausa pranzo. A Bernascopone non resta, quindi, che rassegnarsi al fatto che il Solitario, a livelli professionistici, si gioca solo ed esclusivamente sul posto di lavoro.

Lorenzo

Lo sporco che fa notizia

Commenta