(Foto: Pergianvittorio Guarguaglionetti)

(Foto: Pergianvittorio Guarguaglionetti)

Ancora guai per Schettino: affondato un pedalò

22 luglio 2013

NAPOLI – Nuovo incidente  per l’ex comandante della Costa Concordia Francesco Schettino, stavolta a bordo di un pedalò di proprietà dello stabilimento balneare ‘Ma n’atu sole’, sulla spiaggia di Sabbiadammòre (NA). La scorsa domenica Schettino si è recato di buonora al chiosco di noleggio dove, millantando una ultradecennale esperienza al timone di canotti, pattìni e salvagenti a forma di coccodrillo, era riuscito a strappare uno sconto di 50 centesimi sull’affitto di un pedalò a 4 posti.

Non appena il mezzo ha toccato acqua sono arrivati i primi problemi: il lupo di mare ha constatato che lo scafo era circondato da un misterioso liquido salato piuttosto umido, che aveva cancellato le scritte ‘destra’ e ‘sinistra’ dalle sue mani. Schettino, già impaurito per il volo di un gabbiano, ha subito abbandonato l’imbarcazione per recarsi al più vicino resort. Il pedalò, privo di pilota, si è schiantato su uno scoglio poco lontano ed è solo grazie alla prontezza dell’ex comandante nell’ordinare subito un Martini nella hall dell’albergo che, degli altri 3 passeggeri a bordo, ne sono morti solo 7.

Sull’incidente è stata aperta una inchiesta e a Schettino sono stati sequestrati, come misura cautelare, un superliquidator, le sue paperelle da bagno e la collezione completa di ‘Pesca in mare’.

Gianni Zoccheddu nasce in Sardegna nella calda estate del '76, unico sopravissuto di 4.576.458 fratelli, tutti morti durante la fecondazione. Fino ai 18 anni è convinto di essere Gesù poi, fallito il tentativo di moltiplicare pani e pesci facendoli accoppiare tra loro, smette di credere in se stesso e diventa ateo. Dopo alcuni anni passati a lavorare come commesso presso un distributore automatico si iscrive in Lingue, ma non si laurea per colpa dei comunisti, le scie chimiche e i rettiliani. Attualmente vive a Scrotopoli, dove si prende cura di una dozzina di troll nani, cercando faticosamente di guarirli dalla schizofrenia. Nel tempo libero ama fare bolle di sapone col culo e conosce personalmente un quasar. Segni particolari: un vistoso rinoceronte tatuato sulla chiappa destra di un altro tizio. Motto preferito: meglio soli che pianeti.

Commenta