Attenzione!

Il nostro server è entrato in casa d'altri di notte ed è stato ucciso

Se non volete restare a corto di lercio comprate il libro

Gasp

Allarme virus Zika, Gasparri: “Usare manganello contro le zanzare sospette”

17 febbraio 2016

Bellosguardo (SA) – Maurizio Gasparri non ha dubbi: contro il virus che in questi giorni sta seminando il panico in tutto il mondo occorrono le maniere forti. Niente vaccini o altre galanterie da effemminati, l’unica cura rimane il caro vecchio manganello.

Il capogruppo al senato del PdL non è l’unico nostalgico delle misure virili. Il suo antico sodale Ignazio La Russa è deciso ad andare oltre e a sferrare un attacco missilistico contro ogni malattia che minacci il nostro paese. Gli scienziati di Fratelli d’Italia – selezionati sottoponendoli alla risoluzione di un sudoku facilitato – avrebbero inventato, infatti, delle bombe super intelligenti capaci di colpire solo gli uomini infettati da un qualche virus. Gli ordigni vanno tuttavia ancora perfezionati, dato che al momento annientano chiunque indistintamente, ma per gli studiosi dell’equipe del dottor Normalodio uccidere tutti resta comunque una soluzione migliore che avere in giro qualcuno malato.

Per non farsi sorpassare a destra, il ministro dell’interno Angelino Alfano è invece pronto a lanciare l’operazione “Funcia” (Fucili Utilizzati Naturalmente Contro Inermi Ammalati). Questo programma prevede che l’esercito sia dispiegato negli ospedali, partendo dai reparti “malattie infettive”, dove i militari avranno il compito di uccidere a vista i degenti salvando così loro la vita. All’inizio il progetto era di sparare alle zanzare responsabili del contagio ma poi appurata la difficoltà di centrare dei bersagli così piccoli, il titolare del Viminale ha avuto l’intuizione di fare fuoco direttamente sui più facili bersagli umani.

Per i cattodem, che non usano nemmeno lo zampirone perché nella famiglia naturale non c’è, la diffusione del virus è soltanto il frutto di anni di unioni omosessuali tra insetti che va fermata impedendo di adottare le uova dei propri compagni defunti.

E se la Lega non ha ancora espresso la propria opinione sulle zanzare – “Siamo già troppo occupati a scacciare le mosche inspiegabilmente attratte da noi”, dichiara Salvini – Giorgia Meloni ha invece le idee estremamente chiare in materia: “Esigo la restituzione dei nostri Marò. Sono degli eroi. Non meritano la galera ma una medaglia al valore. Quando hanno fatto fuoco stavano solo cercando di impedire che quegli avventati pescatori venissero punti dai letali ditteri!

Claudio Favara e Augusto Rasori

Lo sporco che fa notizia

Commenta