Attenzione!

Il nostro server è entrato in casa d'altri di notte ed è stato ucciso

Se non volete restare a corto di lercio comprate il libro

rsz_trenches-toothpaste_flow

ALLARME ONU: “IN TUTTO IL MONDO MILIARDI DI TUBETTI SPREMUTI MALE”

29 gennaio 2013

È quasi un grido di dolore, quello lanciato dall’UNHCPP (Alto Commisariato delle Nazioni Unite per i Prodotti in Pasta), che calcola in oltre 16 miliardi il numero di tubetti spremuti male nel mondo. Ad aggravare ulteriormente la situazione ci sono i dati sul contenuto dei tubetti: in circa il 30% dei casi si tratta di dentifricio, responsabile di migliaia di uxoricidi al giorno.

Numeri a doppia cifra anche per mayonese, lucido da scarpe, creme per il viso e lubrificanti anali (questi ultimi in forte aumento a causa della buona annata delle carote). Il trend sembra inarrestabile e non aiuta di certo l’ultima moda, lanciata negli Usa, ma molto diffusa anche in Europa, del “buttare le cose verso la metà”. Per questo, l’Alto Commissariato ha lanciato una campagna informativa shock, con raccapriccianti immagini di tubetti schiacciati malissimo, al centro, o perfino in prossimità del collo.

Gianni Zoccheddu

Gianni Zoccheddu nasce in Sardegna nella calda estate del '76, unico sopravissuto di 4.576.458 fratelli, tutti morti durante la fecondazione. Fino ai 18 anni è convinto di essere Gesù poi, fallito il tentativo di moltiplicare pani e pesci facendoli accoppiare tra loro, smette di credere in se stesso e diventa ateo. Dopo alcuni anni passati a lavorare come commesso presso un distributore automatico si iscrive in Lingue, ma non si laurea per colpa dei comunisti, le scie chimiche e i rettiliani. Attualmente vive a Scrotopoli, dove si prende cura di una dozzina di troll nani, cercando faticosamente di guarirli dalla schizofrenia. Nel tempo libero ama fare bolle di sapone col culo e conosce personalmente un quasar. Segni particolari: un vistoso rinoceronte tatuato sulla chiappa destra di un altro tizio. Motto preferito: meglio soli che pianeti.

Commenta